Carbonia, 5 marzo 2024

Alle Famiglie

Agli Alunni

A tutto il personale

Prot. n. 2791

Oggetto: Comparto e Area Istruzione e Ricerca – Sezione Scuola Azioni di sciopero generale dell’8 marzo 2024. Proclamazioni e adesioni.

“Nuovi adempimenti previsti dall’Accordo sulle norme di garanzia dei servizi pubblici essenziali del 2 dicembre 2020 (Gazzetta Ufficiale n. 8 del 12 gennaio 2021) con particolare riferimento agli artt. 3 e 10”

Si comunica che, per l’intera giornata dell’8 marzo 2024, è previsto uno sciopero generale nazionale proclamato da:

 

  • SLAI COBAS per il sindacato di classe: “tutti i settori lavorativi pubblici, privati e cooperativi e riguarderà tutte le lavoratrici e i lavoratori a sostegno delle lavoratrici/donne, con contratti a tempo indeterminato, a tempo determinato, con contratti precari e atipici”, con adesione dei Cobas – Confederazione di base di Bologna e di Torino;”
  • Confederazione USB: “tutte le categorie pubbliche e private”, con adesione di USB PI;
  • USI – Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912 e ricostituita: “tutto il personale a tempo indeterminato e determinato, con contratti precari, atipici, in somministrazione, per tutti i comparti, aree pubbliche (compresa la scuola e ricerca), categorie del lavoro privato e cooperativo”;
  • FLC CGIL: “tutto il personale del comparto istruzione e ricerca e dell’area dirigenziale, dei docenti universitari e di tutto il personale della formazione professionale e delle scuole non statali”;
  • Confederazione CUB: “tutti i settori pubblici e privati”, con adesione di CUB PI;
  • Fisac Cgil Roma e Lazio: “lavoratrici e lavoratori delle unità produttive e dei comuni del Lazio”;
  • ADL Cobas: “settori privati e pubblici su tutto il territorio nazionale”, con adesione di CLAP – Camere del Lavoro Autonomo e Precario;
  • I. COBAS: “tutte le categorie”.

In riferimento allo sciopero indetto dalla sigla sindacale indicata in oggetto, ai sensi dell’Accordo Aran sulle norme di garanzia dei servizi pubblici essenziali e sulle procedure di raffreddamento e conciliazione in caso di sciopero firmato il 2 dicembre 2020, si comunica quanto segue:

 

SCIOPERO GENERALE NAZIONALE 8 MARZO 2024
Sciopero generale proclamato da Slai Cobas per il sindacato di classe, con adesione di Cobas – Confederazione di base di Bologna e Torino, Confederazione USB, con adesione di USB PI, USI – Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912 e ricostituita, Confederazione CUB, con adesione di CUB PI, ADL Cobas, con adesione di CLAP, S.I.COBAS; sciopero nazionale FLC CGIL (per il comparto e area istruzione e ricerca); sciopero regionale Fisac Roma e Lazio.
OO.SS. proclamanti sciopero generale % Rappresentatività a livello nazionale (1) % voti  nella scuola per le  elezioni RSU Tipo di sciopero Durata dello sciopero Note
Slai Cobas per il sindacato di classe (con adesione di Cobas Bologna e Cobas Torino) /  Non si sono presentati

 

 

 

 

 

generale intera giornata  
Confederazione USB(con adesione di USB PI) USB PI      0,77 generale intera giornata  
USI – Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912 e ricostituita / generale intera giornata  
Confederazione (CUB con adesione di CUB PI) / generale intera giornata  
ADL Cobas (con adesione di CLAP) / generale intera giornata  
S.I.COBAS / generale intera giornata  

 

Sciopero in tutti i settori lavorativi pubblici, privati e cooperativi e riguarderà tutte le lavoratrici e i lavoratori a sostegno delle lavoratrici/donne, con contratti a tempo indeterminato, a tempo determinato, con contratti precari e atipici lavorativi pubblici, privati e cooperativi, di tutti i lavoratori e le lavoratrici con contratti a tempo indeterminato, a tempo determinato e con contratti atipici e precari.
Motivazione dello sciopero generale nazionale proclamato da Slai Cobas per il sindacato di classe, con adesione di Cobas – Confederazione di base di Bologna e Torino, Confederazione USB con adesione USB PI, USI – Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912 e ricostituita, Confederazione CUB con adesione CUB PI, ADL Cobas con adesione CLAP, S.I. COBAS.
Peggioramento della condizione generale di vita della donna, a partire dalla condizione di lavoro ma anche in ambito sociale, familiare, culturale, condizione di lavoro/non lavoro, salute, sicurezza, salario/non salario,  peso del lavoro di cura per la mancanza di servizi pubblici e gratuiti e gravi tagli alle risorse per la scuola pubblica, sanità pubblica, i servizi sociali, di assistenza alle persone disabili, condizione di tragica violenza sulle donne/femminicidi, attacco al diritto di libera scelta in tema di maternità e /o aborto, contro le reazionarie politiche del Governo che attaccano doppiamente la maggioranza delle donne di questo Paese, contro la violenza maschile e sulle donne e la violenza di genere verso le persone LGBTQIA+, contro la molestia e ricatto sessuale nei luoghi di lavoro, contro l’abolizione del reddito di cittadinanza, contro il genocidio del popolo palestinese, per l’introduzione nelle scuole dei corsi per l’educazione sessuale, per una pensione dignitosa a 60 anni di età, in alternativa, 35 anni di contributi, contro le politiche di austerity, difesa e potenziamento delle case rifugio, dei centri antiviolenza laici e femministi; difesa della Legge 194; per un massiccio piano di assunzioni e stabilizzazione di tutti i precari.

 

 

Precedenti azioni di sciopero
a.s. data Tipo di sciopero solo con altre sigle sindacali % adesione nazionale (2) % adesione nella scuola
2021-2022 08/03/2022 Intera giornata x 0,64  //
2022-2023 08/03/2023 Intera giornata x 0,97  //

 

O.S. proclamante sciopero Comparto e Area Istruzione e Ricerca % Rappresentatività a livello nazionale (1) % voti  nella scuola per le  elezioni RSU Tipo di sciopero Durata dello sciopero Note
FLC CGIL 23,88 53 Nazionale intera giornata  
Sciopero del comparto istruzione e ricerca e dell’area dirigenziale, dei docenti universitari e di tutto il personale della formazione professionale e delle scuole non statali
Motivazioni dello sciopero proclamato da Flc Cgil
Insufficiente promozione delle pari opportunità, sempre maggiore difficoltà di conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro soprattutto per le donne, necessità di promuovere con maggior forza la pari dignità maschile e femminile e politiche contro la violenza di ogni genere.

 

Precedenti azioni di sciopero Flc Cgil  
a.s. data Tipo di sciopero solo con altre sigle sindacali % adesione nazionale (2) % adesione nella scuola
2022-2023 23/09/2022 Intera giornata x 0,64  3,0%
2022-2023 16/12/2022 intera giornata x 1,06  17,6%
2023-2024 17/11/2023 intera giornata x 7,43  20,0%
Note
(1) Rappresentatività nel Comparto Istruzione e Ricerca  – Fonte: ARAN
(2) Fonte: Dati di adesione nel Comparto Istruzione e Ricerca – Settore Istituzioni scolastiche – Fonte: Ministero dell’istruzione e del merito

Prestazioni indispensabili da garantire

Ai sensi dell’art. 2, comma 2, del richiamato Accordo Aran, in relazione all’azione di sciopero indicata in oggetto, presso questa istituzione scolastica:

non sono state individuate prestazioni indispensabili di cui occorra garantire la continuità.

Sulla base dei suddetti dati e delle comunicazioni rese dal personale, si informano le famiglie che non è possibile fare previsioni attendibili sull’adesione allo sciopero e sui servizi che la scuola potrà garantire.

Si informano pertanto i genitori che la mattina dello sciopero l’ingresso nell’edificio scolastico sarà consentito ai minori solo se potranno essere assicurati la vigilanza e la presenza in servizio dei docenti, anche attraverso la riorganizzazione dell’orario scolastico che potrà subire riduzioni.

La Dirigente Scolastica

Dott.ssa Emanuela Pispisa

/cc