La rubrica dedicata ai campioni del Gramsci-Amaldi.


Oggi la rubrica Fuori-Classe ha deciso di intervistare Mirko Spanò, studente del Gramsci-Amaldi, alunno della 2CLS. Mirko pratica il bodybuilding e con lui scopriremo cosa si prova, ecco qui riportata la sua intervista. 

Da quanto tempo pratichi il bodybuilding? 

M.S: “Ormai saranno più di due anni, da febbraio del 2022 dopo la pandemia, ora posso dire che mi ha aiutato molto a socializzare e a fare nuove amicizie”. 

-Com’è iniziata questa passione? 

M.S: “È iniziato casualmente, un giorno ero in un campetto da basket con un mio amico che nominò il bodybuilding, pochi mesi dopo mi sono iscritto in palestra”. 

– Perché hai scelto il bodybuilding? 

M.S: “Ho scelto il bb perché è uno sport in cui posso essere indipendente, al contrario di altri sport, e poi prima di iniziare ero una persona particolarmente timida e gracile, dopo un po’ ho acquisito massa muscolare e più autostima”. 

– Pensi di portarlo avanti solo per hobby? 

M.S: “Non percepisco più la passione che sentivo 8 o 9 mesi fa, però credo che nonostante questo con l’impegno e la costanza si possa ugualmente migliorare. Penso continuerò a portare avanti il bodybuilding, per ora voglio portarlo avanti come hobby o sport, meglio ancora come stile di vita”. 

-Hai dei modelli di riferimento? 

M.S: “Tempo fa mi rifacevo ai fisici di bodybuilders degli anni 80 come Arnold Schwarzenegger, per me è un esempio non solo per il bodybuilding, ma anche per quanto riguarda il modello di vita, tra tutti è sempre stato il bodybuilder più moderno e rivoluzionario; secondo me il migliore di sempre, anche se non il più grosso. Anche qualcuno di tempi più recenti come Jeff Seid o David Laid, ora sono del parere che sia giusto che io mi motivi, ma vedere fisici di tal canone mi fa vedere peggio”.

-Se dovessi fare un altro sport quale sarebbe? 

M.S: “Forse farei pugilato o tennis”. 

-Ti va di raccontare un aneddoto sul bb? 

M.S: “Il primo aneddoto che mi viene in mente è di quando all’inizio pur di raggiungere le calorie bevevo latte e olio, questo l’ho fatto per un sacco di tempo”.  

Ringraziamo Mirko Spanò per la disponibilità e noi ci vediamo alla prossima intervista. 

Intervista a cura di Sofia Etzi


Clicca qui per leggere le puntate precedenti: