Nell’ultima settimana di febbraio le classi 1AL, 1BL del liceo classico e la 1C del liceo scientifico, accompagnate dalle professoresse L. Zara, M. Pischedda e E. Sedda, hanno partecipato a un incontro promosso dall’amministrazione comunale di Carbonia, curato e organizzato dall’Assessorato alle Politiche Giovanili, rivolto alle classi del biennio degli istituti di istruzione superiore. L’obiettivo di questo progetto di Educazione civica è stato l’esercizio del dialogo come strumento fondamentale rivolto in particolare all’ascolto dei giovani, delle loro richieste e progetti. Per prepararsi al meglio a questo incontro, svoltosi il 27 febbraio, ciascuna classe, guidata dalla propria professoressa, ha preparato delle interpellanze e delle mozioni, da presentare poi al sindaco durante l’incontro. Queste riguardavano vari temi: l’istituzione di un Consiglio comunale giovanile a Carbonia, la riapertura del cinema e l’individuazione di spazio di aggregazione per i giovani.

Arrivate al municipio comunale di Carbonia in Piazza Roma, le classi coinvolte nel progetto sono state accolte calorosamente dal sindaco e dalla giunta comunale con un discorso introduttivo sul Comune e sul suo funzionamento. La professoressa Sedda ha quindi esposto i lavori che le classi avrebbero successivamente presentato alla giunta. Infine, anche le studentesse Gaia Mei e Nicole Usai ( 1C LS ) hanno deciso di ringraziare, a nome di tutte le classi del “Gramsci – Amaldi” partecipanti al progetto, tutti coloro che hanno reso possibile l’incontro. 

Dopo questi interventi, le classi hanno iniziato ad esporre alcuni dei loro lavori. Per la classe 1A LC sono intervenuti la studentessa Chiara Lai e lo studente Riccardo Atzori. La prima ha presentato una mozione (realizzata con l’aiuto delle compagne Elisa Torresani e Lucia Caddeo) riguardante l’istituzione di un Consiglio Comunale giovanile nel comune di Carbonia. Il secondo ha invece letto una mozione, scritta con i suoi compagni Mattia Murroni e Angela Nocco, per proporre il rinnovo e il rilancio della via “A. Gramsci”, una volta luogo principale e maggiormente frequentato di  Carbonia e attualmente in continua decadenza. Per la classe 1B LC, la studentessa Chiara Ennas ha parlato della riapertura dello storico cinema della cittadina, chiuso dal 1 febbraio 2023, mentre lo studente Lorenzo Farci ha discusso l’assenza dei bagni  pubblici nel territorio comunale e il problema dei parcheggi a pagamento che da tempo interessa la comunità. Lo studente Matteo Desogus (1C LS), infine, ha avanzato due proposte: una sulla costruzione o il rinnovo di strutture per intrattenere i giovani, per dar loro più possibilità di svago all’interno di Carbonia; l’altra riguardante la manutenzione di diverse strutture presenti a Cortoghiana, la frazione più grande all’interno del territorio della nostra città.

Dopo ogni mozione, il sindaco Pietro Morittu ha esposto con chiarezza le sue considerazioni riguardo i progetti e ha dichiarato per ciascuno di esso ciò che è stato già realizzato o è in corso di esecuzione o è stato pianificato per il futuro; inoltre per alcune delle mozioni che presentavano uno o più punti critici ha esposto delle alternative che potessero essere più realistiche e realizzabili e in linea con le dichiarazioni espresse dai ragazzi. Alla fine dell’incontro, gli studenti coinvolti sono stati ancora una volta ringraziati da tutti i presenti della giunta comunale.

Gli studenti si sono, in seguito, confrontati e hanno ritenuto utile l’incontro sia perché si sono affrontati temi da loro ritenuti importanti per il benessere della città sia perché ha permesso loro di conoscere com’è strutturato l’ente locale e le materie di sue competenze.

A cura di Chiara Lai, Chiara Murroni, Maria Pellicciotta